Termostato

Pompe di calore, da luglio più economiche e convenienti

I prossimi anni vedranno uno sviluppo esponenziale delle pompe di calore.

Con l’entrata in vigore dal primo luglio prossimo della nuova tariffa D1, infatti, l’utilizzo delle pompe di calore, diverrà decisamente più economico, dando una spinta a tutto il comparto.

E’ questa la previsione dell’AiCARR, l’Associazione italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione, secondo cui con l’avvento della D1 saranno eliminati gli ostacoli che ne impedivano una piena diffusione.

Fino ad oggi nonostante i numerosi incentivi energetico ambientali e la possibilità di poter usufruire delle agevolazioni fiscali, l’uso delle pompe di calore non è stato così numeroso come nei Paesi del Nord Europa, a causa dei costi elevati costi delle tariffe elettriche e l’utente che voleva sostituire il proprio impianto di climatizzazione invernale tradizionale con un impianto a pompa di calore veniva penalizzato.

Da luglio cambierà tutto e anche in Italia si potrà beneficiare dei vantaggi di questo tipo di impianti che consentono con un unico sistema, di ottenere riscaldamento invernale, fresco in estate e acqua calda sanitaria, sfruttando fonti di energia rinnovabile come aria, acqua e suolo e consentendo un 50% circa di risparmio di energia primaria.